Domenica 23 Febbraio 2020

Ovada

Piccardo torna in libreria con un romanzo sospeso tra reale e onirico

L'autore ovadese pubblica “Per prima viene la ginestra” edito dalla IBUC

Piccardo torna in libreria con un romanzo sospeso tra reale e onirico

OVADA - Arrivano in libreria i lunghi monologhi del Principe, artista che decide di isolarsi dal mondo in una frazione fra le colline del Basso Piemonte e di porsi al centro dell'ultimo nuovo labirintico romanzo dell'Ovadese Luca Piccardo, “Per prima viene la ginestra” edito dalla IBUC. Dopo i due volumi pubblicati da Edizioni Eracle “Il lamento delle tubature" (2016) e “All'ombra della tua essenza in fiore” (2017), l'autore torna con il suo terzo romanzo, incontro e scontro fra memorie autobiografiche, congetture filosofiche, allucinazioni sempre al limite fra il reale e l'onirico. Anche in questa nuova opera l'autore non ci guida mai verso una conclusione per lui comoda, preferendo lasciarci in balia del pensiero di ogni personaggio che incontriamo nei suoi libri e permettendoci, così, la libertà di decidere da che parte stare.

In questo caso poi, Luca, per rendere il lettore ancora più partecipe verso la sua opera, offre la visione di una video-intervista dal titolo “I lupi sono tornati”, uno speciale dal taglio cinematografico che si svolge nei luoghi e nelle ambientazioni descritte nel romanzo, realizzato con cura dal regista Leonardo Tobia. Il romanzo è stato scelto e pubblicato da IBUC del sociologo e docente universitario professor Sergio Bevilacqua, come romanzo simbolo di una generazione ed esempio di scrittura a tutela della nostra madrelingua e la prima stampa è andata esaurita in cinque giorni dall'uscita. È possibile acquistare “Per prima viene la ginestra” nelle cartolibrerie di Ovada, su IBS, Amazon e Mondadori store. Inizieranno, a breve, le varie presentazioni sul territorio.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.