Venerdì 19 Luglio 2019

Ovada

Nasce "Ori", il magazine dell'Ovadese

Con l'Enoteca di Ovada e del Monferrato, in edicola tra giovedì 4 e venerdì 5 luglio con i giornali del gruppo Soged

Ori magazine Ovada

Una veduta aerea delle colline ovadesi

OVADA - Per una volta parliamo di noi. E di un progetto che rappresenta la prima iniziativa specifica per l'Ovadese di Soged, il gruppo che comprende “Il Piccolo”, “Il Novese”, “L'Ovadese” e sette portali di informazione locale on line. Nasce dalla collaborazione con l'Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato “Ori”, il magazine in allegato gratuito in edicola tra il 4 (L'Ovadese e Il Novese) e il 5 luglio (Il Piccolo). In quarantotto pagine un viaggio divertito e un po' stupefatto tra gli angoli di valore architettonico, gli scorci di natura, le bellezze poco conosciute di un territorio che ha tante eccellenze da offrire, l'enogastronomia particolare e accattivante di un'area di confine tra due regioni, appuntamenti ed eventi del periodo tra l'estate e l'autunno. «L'obiettivo di “Ori” - spiega Mario Arosio, presidente dell'Enoteca di Ovada – è quello di promuovere la nostra zona seguendo due strade principali. Ci rivolgiamo agli ovadesi che devono riscoprire la bellezza che ci sta attorno e ai turisti stranieri che stanno arrivando sempre più numerosi: nel magazine troveranno una panoramica di luoghi da conoscere e apprezzare». Uno strumento concreto di promozione turistica che la settimana scorsa è stato presentato in anteprima alla platea dei sindaci: “Ori” sarà distribuito nelle strutture ricettive e nei luoghi di frequentazione turistica, sarà presente nelle fiere internazionali. La presentazione ufficiale è prevista per giovedì 4 luglio, nell'ambito del pomeriggio in cui si parlerà anche di "Eterno Fausto", il libro realizzato dalla giornalista sportiva de "Il Piccolo" Mimma Calligaris e pubblicato nel centenario della nascita del mito Coppi. 

«Ecco perché il magazine è stato tradotto tutto in inglese – prosegue Arosio – La pubblicazione si propone di diventare periodica in un percorso che di volta in volta sarà diverso ma sempre interessante». L'Ovadese è anche territorio d'arte e di cultura. Il viaggio non poteva iniziare senza in contributo di alcuni amici che hanno accettato di raccontare a modo loro qual è l'Ovadese che più apprezzano. Tra le pagine troviamo infatti Beppe Gambetta, il grande musicista che da poco meno di due anni ha deciso di trasferirsi a vivere in città, che spiega come il territorio lo abbia ispirato per i lavori più recenti. E poi Raffaella Romagnolo, scrittrice che con “Destino” ha raccontato il primo '900 della città, ci accompagna Piemonte insolito, lontano della rotte turstiche ma in grado di conquistare.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Guido: un simbolo di Ovada se ne va

10 Luglio 2019 ore 08:57
Maltempo

VIDEO - Grandine sull'A26

09 Luglio 2019 ore 15:40
.