Lunedì 17 Febbraio 2020

Ovada

Un casello supplettivo per alleggerire il centro?

E' l'ipotesi sulla quale si sta ragionando mentre la città fa i conti con l'emergenza di via Gramsci e le modifiche alla viabilità

Autostrada Ovada

L'A26 sotto Belforte subito dopo l'uscita in direzione sud

OVADA - Ovada fa i conti da qualche giorno con la nuova viabilità, quella imposta del blocco del transito dei mezzi pesanti oltre le 3.5 tonnellate in via Gramsci in direzione del casello autostradale. E proprio di quest'ultimo si dibatte con l'intenzione da parte del Comune di Ovada di chiedere una soluzione suppletiva per alleggerire il centro della città dal peso di un traffico difficilmente sostenibile. «Abbiamo avviato contatti – spiega il sindaco Paolo Lantero – Da qui alla fine dell'anno dovremo capire se è possibile ottenere un'altra uscita». L'area sarebbe quella di Lercaro. E anche Silvano d'Orba si inserisce con un progetto.

Tutti i dettagli su "l'ovadese" in edicola da giovedì 19 settembre. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Capriata d'Orba

Il vino ovadese piange la scomparsa di Alvio Pestarino

14 Febbraio 2020 ore 08:58
Recensione

"1917":
la Grande Guerra
in un piano sequenza

09 Febbraio 2020 ore 10:47
Ovada

Ventisette aziende: Ovada protagonista a Milano

11 Febbraio 2020 ore 00:13
.