Lunedì 18 Novembre 2019

Ovada

"Ovada viva": interrogazione sul maxi ingorgo

Dopo le polemiche per il blocco al traffico dovuto ai lavori di mercoledì scorso una coda polemica al prossimo consiglio comunale

CODA VIA TORINO

Una lunga coda di auto formatasi in via Torino

OVADA - Approderà al prossimo consiglio comunale la polemica innescata mercoledì scorso dal maxi ingorgo generato nel centro cittadino dai lavori di asfaltatura di via Gramsci e via lung'Orba. A presentare un'interrogazione sul tema sarà il capogruppo di “Ovada viva” Pier Sandro Cassulo. «Pensavo – ha spiegato l'ormai ex candidato sindaco affiancato da Angelo Priolo e Assunta Boccaccio – che Ovada sapesse gestire queste situazioni e invece devo ricredermi C’è chi è rimasto bloccato per 45 minuti. Chiamiamo in causa l’assessore ai Lavori pubblici e alla Viabilità Sergio Capello ma anche i tecnici e i funzionari del Comune. Le due ordinanze, per gli interventi in via Gramsci e Lung’Orba, si sovrapponevano per giorni». «Purtroppo complice una primavera piovosa, si sono addensati i lavori. - la risposta che il sindaco Paolo Lantero ha affidato al suo profilo Facebook - D'altronde era necessario intervenire su queste direttrici al più presto. Cercheremo di comunicare meglio, chiedendo un po' di pazienza per il disagio e se possibile anche un filo di rispetto in più per chi (Tecnici e Polizia Urbana) ce la sta mettendo tutta, per poter portare avanti i programmi di manutenzione nel modo meno impattante possibile per la città».  Inutile dire che la città si è spaccata tra chi ha puntato il dito contro quanto accaduto e chi invece si è dimostrato più paziente.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
Tempo reale

L’Italia dice addio
e ringrazia Marco, Nino e Matteo

08 Novembre 2019 ore 08:00
.