Venerdì 29 Maggio 2020

Ovada

Casa di Carità: l'e - commerce per assicurare il futuro

Dalla frequentazione di Elio Mariani è nata un progetto interessante per il dopo emergenza sanitaria

Casa di Carità: l'e - commerce per assicurare il futuro

Un momento nell'aula magna dell'istituto di formazione

OVADA -  Elio Mariani, classe ‘88, ha scelto di intraprendere il corso di e-commerce della Casa di Carità Arti e Mestieri di Ovada per garantirsi uno sguardo più ampio su uno degli strumenti cardine del marketing digitale e soprattutto, come questo difficile periodo sottolinea, per specializzarsi in uno dei settori in rapida espansione. “Ritengo che in questo periodo appena trascorso tutti noi ci siamo resi conto di quanto la tecnologia e l’informatica siano strumenti ormai indispensabili nella nostra vita quotidiana”, afferma Elio.

Il modo stesso di fare commercio in questi mesi è stato rivoluzionato anche per gli esercenti più piccoli e solo chi saprà stare al passo con le nuove tecnologie e con i servizi digitali riuscirà a uscire rafforzato da questo periodo di cambiamento. Se prima i servizi di e-commerce potevano sembrare complessi e lontani dal commercio tradizionale, oggi ci siamo accorti di quanto siano utili e di quanto sia importante essere presenti online anche per i commercianti più piccoli. Il corso per diventare Operatore specializzato in e-commerce, finanziato dalla Regione Piemonte attraverso il Fondo Sociale Europeo, sta procedendo in modalità DAD ed Elio e i suoi compagni potranno arrivare ad ottenere il titolo di Specializzazione. 


In questo momento di quarantena Elio ha avviato un interessante progetto chiamato “ADomicilio”. Il progetto è nato a inizio Marzo dall’esigenza di fornire un supporto di comunicazione digitale, pagina facebook per ogni centro zona (Alessandria, Acqui Terme, Novi Ligure, Ovada, Valenza, Tortona, Casale Monferrato) e sito internet, a tutti quegli esercenti che offrono il servizio di consegne a Domicilio e di conseguenza come aiuto ai potenziali clienti che ricercano questo tipo di servizio. Tutti questi servizi sono svolti in maniera del tutto gratuita, sia per gli utenti che partecipano, sia soprattutto per gli esercenti che partecipano all’iniziativa. Elio e il suo team di amici sta espandendo velocemente la piattaforma, coinvolgendo associazioni di categoria e di volontariato, privati, aziende e professionisti e i primi finanziamenti stanno arrivando. 


La mia e la nostra speranza è che terminata l’emergenza questo progetto possa continuare a coinvolgere gli esercenti con i quali abbiamo condiviso questo percorso fino ad ora, per unirci tutti insieme a supportare e valorizzare le proprie attività, con gli stessi strumenti digitali e di comunicazione della grande distribuzione.