Giovedì 21 Ottobre 2021

L'ordine del giorno

"Le restrizioni contemplino l'effettiva incidenza del virus

Approvato ieri sera all'unanimità dal Consiglio Comunale

La protesta prosegue, luci accese in via Cairoli

Un momento della manifestazione

OVADA - Nasce da un'idea di Angelo Priolo, consigliere di "Ovada viva", l'ordine del giorno votato all'unanimità dal Consiglio Comunale. La materia è quella della situazione del commercio, fortemente penalizzato dalle limitazione connesse all'emergenza sanitaria. Se n'era parlato nei minuti successivi al termine della manifestazione in piazza Matteotti, con i commercianti impegnati in un sit in silenzioso davanti al Municipio. Ora c'è anche un testo che sarà trasmetto a onorevoli e senatori della nostra Provincia. "Le attività economiche che gravitano ad Ovada - si legge in un passaggio decisivo - in particolare i piccoli negozi di vicinato, nell’ultimo anno si sono spese, a livello organizzativo ed economico, per mettere in sicurezza i loro locali ed i loro clienti. La nostra città ha vissuto con profondo rispetto e senso di responsabilità le varie fasi di restrizioni che ci hanno permesso di arrivare ad avere un’incidenza di contagi attualmente molto bassa in relazione alla popolazione residente". La richiesta è quella "di farsi carico di sensibilizzare il Governo affinché vengano individuati sistemi che consentano di modulare le restrizioni contemplando l’effettiva incidenza del virus nelle varie aree locali e tenendo quindi conto degli oggettivi parametri di contagio nei singoli territori provinciali".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'annuncio

Green Pass e lavoro: Draghi firma il nuovo Dpcm

14 Ottobre 2021 ore 18:45
La gara

Sposi in tivù, vince la nostra coppia

17 Ottobre 2021 ore 19:18
.