Mercoledì 01 Dicembre 2021

Cremolino

Cremolino: strade “colabrodo”, il sindaco scrive alla Provincia

Inviata una missiva a Palazzo Ghilini e al Prefetto

Cremolino: strade “colabrodo”, il sindaco scrive alla Provincia

CREMOLINO - «Servono interventi urgenti, adeguati e consistenti per garantire la massima tutela di coloro che utilizzano ogni giorno le nostre strade, soprattutto la strada provinciale 204 della Priarona, principale arteria di comunicazione tra Ovadese e Acquese».

A Cremolino, la pazienza del Comune per le condizioni di degrado in cui versano alcune provinciali che attraversano il paese è finita. Così, dopo l’ondata di maltempo - che, lo scorso 4 ottobre, ha investito la zona, peggiorando la situazione - il sindaco Massimo Giacobbe e gli assessori Mario Belletti e Piergiorgio Giacobbe hanno sottoscritto un ordine del giorno dai toni durissimi, inviato alla Provincia (il presidente Gianfranco Baldi, il dirigente Paolo Platania) e al prefetto di Alessandria Francesco Zito per chiedere soluzioni a stretto giro.

Dito puntato contro buche e fossi

Nel mirino ci sono la strada provinciale 203, che passa sotto il centro storico, in direzione del cimitero, e la 205, verso il Comune di Cassinelle. Ma, soprattutto, la trafficata Priarona, che unisce il paese a Ovada ma che riveste un ruolo sovrazonale di collegamento tra l’Ovadese e l’Acquese.

Per il primo cittadino, i problemi di quest'ultima arteria stradale erano e restano molti: «Parliamo delle buche, certo, ma anche delle condizioni dei fossi. Durante la forte pioggia del 4 ottobre ci sono stati molti problemi, abbiamo ricevuto tantissime lamentele. È da tempo che sollecitiamo la Provincia, ma non si è ancora arrivati a nulla».

Investimenti e risorse

«I soldi per intervenire ovunque, purtroppo, non ci sono - replica da Palazzo Ghilini Gianfranco Baldi -. Nel 2021 abbiamo investito 3,5 milioni di euro in manutenzioni ma abbiamo 1.800 chilometri di strade da gestire e servirebbe il triplo degli interventi. A Cremolino hanno ragione a protestare, ma non possiamo fare di più. E, comunque, c’è chi sta peggio».

Asfalti, nel piano 2021 via Gramsci e altre strade

Approvato qualche giorno fa il progetto esecutivo

Ma il sindaco Giacobbe non molla: «Prima di Ovada, vicino al Geirino, sulla Priarona c’è pure una strettoia pericolosa dovuta a un cedimento della strada. Sono anni che è lì: ci avevano promesso 800 mila euro per sistemarla, ma sono stati dirottati altrove e noi siamo rimasti ad aspettare. Non possiamo tollerare oltre questa situazione».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

dal 29 novembre

Poste, nuovo orario per sei uffici: apertura da lunedì a sabato

26 Novembre 2021 ore 10:30
Guardia di Finanza

Sequestrati oltre un milione di beni
a un commercialista alessandrino

29 Novembre 2021 ore 09:57
.