Giovedì 15 Aprile 2021

Ovada

Vittime di mafia: il mondo della cultura scende in piazza con Libera

L'iniziativa curata, in città, dal presidio ovadese “Antonio Landieri”

“Beni più liberi”: dibattito online con Libera

OVADA - È in programma per stamattina, sabato 20 marzo, alle ore 11.00, l’appuntamento con la “XXVI Giornata della Memoria e dell’Impegno per le Vittime Innocenti delle Mafie” organizzata da Libera ed Avviso pubblico sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica. Quest’anno l’iniziativa si svolgerà, nel rispetto delle disposizioni nazionali vigenti per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da “Covid-19”, all’interno del giardino della Scuola di Musica di via San Paolo, nel centro storico di Ovada.

Dopo la cancellazione “forzata” del 2020, per questa edizione l’associazione fondata e presieduta da Don Ciotti ha deciso di abbracciare il mondo della cultura che, nonostante le sofferenze e le difficoltà riscontrate negli ultimi mesi, resta uno strumento fondamentale nella lotta alle mafie. Per questo motivo il presidio ovadese “Antonio Landieri” di Libera ha deciso di invitare i di invitare i rappresentanti delle istituzioni locali, delle autorità civili, militari, religiose nonché le associazioni, gli enti, i gruppi che si occupano della promozione, sul territorio, della cultura dell’istruzione, dell’arte e della musica.

Saranno alcuni di loro a leggere i nomi delle oltre cento vittime innocenti. Coloro che, entro giovedì scorso, hanno comunicato l'intenzione di partecipare all'iniziativa, saranno registrati all’ingresso (dalle ore 10.30) e dovranno indossare la mascherina e rispettare il mantenimento della distanza interpersonale.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.