Giovedì 09 Luglio 2020

Ovada

Via Gramsci, l'incubo notturno del rumore dei camion

La protesta dei residenti dell'area. "Qui è diventato impossibile dormire"

Via Gramsci, l'incubo notturno del rumore dei camion

Il curvone di via Gramsci dove si registrano i disagi peggiori

OVADA - Mesi di rumori quasi insopportabili. Poi il provvedimento della viabilità che ha deviato i mezzi pesanti. Solo che quei bestioni si sono ripresentati quando via Gramsci è tornata a due corsie di marcia, con il parziale ripristino del muraglione accanto allo Stura. E così i residenti dell'area non ne possono più e hanno deciso di farsi sentire a loro volta. «Qui la notte – raccontano – è diventata un vero incubo. Non si può dormire. In una notte possono passare anche quindici mezzi». A settembre era scattato il provvedimento alla viabilità. Stop ai mezzi oltre 3.5 tonnellate di peso, “forzati” a lasciare via Gramsci all’altezza della rotonda per via Torino. In seguito il blocco è stato imposto in piazza Castello con deviazione verso una via lung’Orba che già in passato aveva pagato il prezzo dell’aumento di traffico. Il quel momento la priorità era terminare i controlli e individuare le modalità di intervento sul manufatto di via Gramsci, eliminare la strettoia. Con il ripristino, avvenuto nel mese di aprile, ogni limitazione alla viabilità è comparsa nel tratto messo più a dura prova dalla circolazione.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
La foto

Dorme, con la gamba ingessata, sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
.