Domenica 14 Agosto 2022

Reggio Calabria

'Ndrangheta e imprenditori, un arresto a Ovada

Operazione "Planning" della Dia e della Finanza. Nel nostro territorio col supporto dei Carabinieri 

28 Luglio 2022 ore 07:00

di Monica Gasparini

'Ndrangheta e imprenditori, un arresto a Ovada

REGGIO CALABRIA - L'operazione della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Reggio Calabria ha 'toccato' anche la provincia di Alessandria. Martedì mattina, 26 luglio, l'Investigativa dell'antimafia e la Guardia di Finanza hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 12 persone (8 in carcere - 4 ai domiciliari) sospettate - seppur con diversi presunti profili di responsabilità - di associazione mafiosa, concorso esterno, associazione per delinquere, impiego di denaro di provenienza illecita, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di valori.

Tre anni di indagini, coordinate dal procuratore distrettuale Giovanni Bombardieri, durante i quali gli investigatori hanno focalizzato l'attenzione su alcuni imprenditori e le cosche di 'ndrangheta attive a Reggio Calabria.

Una delle misure restrittive (in carcere) è stata eseguita ad Ovada, città dove l'imprenditore Domenico Gallo, 66 anni, era ai domiciliari. Gli investigatori precisano che tutte le vicende che ruotano attorno a questa inchiesta riguardano il territorio calabrese (con tentacoli nel Lazio, Abruzzo e Lombardia), l'Alessandrino e il Piemonte sono risultati immuni, non contaminati, da questi specifici fatti.

Nel nostro territorio la Dia si è avvalsa della collaborazione e dell'intervento dei Carabinieri di Ovada e del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Alessandria. 

L'operazione, denominata "Planning", ha puntato i riflettori su un'associazione che avrebbe visto alleati imprenditori e famiglie di 'ndrangheta finalizzata all'infiltrazione di alcune cosche nel settore edile, nel mercato immobiliare e nella grande distribuzione alimentare.

Sono stati sequestrati beni mobili ed immobili per un valore di oltre 32 milioni di euro: si parla di 27 imprese, di cui una con sede legale in Slovenia e una in Romania, 31 unità immobiliari oltre a quote societarie e disponibilità finanziarie. 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Incidente: muore Marco, il fratello di Simone Breggion

06 Agosto 2022 ore 09:04
.