Lunedì 03 Ottobre 2022

Ovada

Confraternite, è il weekend del raduno: attese in città 2mila persone

Fine settimana di festa per il primo Cammino Interregionale di Fraternità

16 Settembre 2022 ore 06:39

Confraternite, è il weekend del raduno: attese in città 2mila persone

OVADA - È tutto pronto, a Ovada, per il primo Cammino Interregionale di Fraternità delle Confraternite di Piemonte, Liguria e Lombardia. L’appuntamento è per domenica prossima, 18 settembre, con il centro zona che, nei giorni scorsi, ha già iniziato ad ospitare i primi eventi propedeutici al raduno.

A partire dall’inaugurazione della mostra “Uno sguardo sulle Confraternite tra fede e devozione” e dalla presenza, nel centro storico, di quattro rappresentanti del Centro Culturale “Madonnari” di Mantova. Sabato scorso le artiste (Sonia Acerbi, Mariangela Cappa, Valentina Sforzini e Donatella Rinaldi) hanno riprodotto sulla tela alcune delle statue presenti nelle chiese della città.

Percorso in centro

Dopo la proiezione di lunedì sera (al teatro Splendor, con Niccolò Cepollina che ha accompagnato gli spettatori in un viaggio virtuale fra le peculiarità del territorio) del docufilm “Un viaggio tra fede e cultura” di Matteo Sartore, ora anche il programma della manifestazione entra nel vivo, con tanti incontri, concerti e convegni in vista del momento clou.

Il territorio in vetrina nel docufilm per le Confraternite

Presentata allo Splendor l'opera realizzata da Sartore e Cepollina

Nella giornata di sabato (alle ore 16.00 presso la Loggia di San Sebastiano) si terrà un convegno tra i giovani Confratelli con i giovani della Diocesi di Acqui e, a seguire (alle ore 21.00) avrà luogo un concerto d’organo nell’Oratorio dell’Annunziata a cura dei maestri Fabrizio Callai e Francesco Caneva. Sono oltre cento (di cui una ventina con i Cristi), invece, le Confraternite attese nella giornata di domenica.

Dopo la Santa Messa, celebrata dal Vescovo di Acqui, monsignor Luigi Testore, delle ore 10.00 (in Parrocchia), si terrà la processione – con la statua della Madonna della Neve di Costa e diversi corpi bandistici – per le vie della città (via Cairoli, piazza XX settembre, via Torino, via Gramsci, piazza Castello, via Lungo Stura, via San Sebastiano e piazza Assunta). Anche l’appuntamento del pomeriggio sarà molto suggestivo, con la celebrazione dei Vespri (alle ore 16.00 presso l’Assunta) con il cardinale Angelo Bagnasco.

Banco di prova per la città

La macchina organizzativa sta definendo gli ultimi dettagli. Il fine è il medesimo per tutti. «Il raduno è insito nell'essenza stessa delle confraternite – spiega Massimo Calissano, priore generale del Priorato delle Confraternite per la Diocesi di Acqui –. In esso c'è la fratellanza, l'idea stessa di unione e di percorrere insieme un tratto di strada per arrivare alla meta».

Le Confraternite raccontate in una mostra

Inaugurazione alla Loggia

Anche a Palazzo Delfino si guarda a questo evento con grande interesse. «Sarà un bel banco di prova per la città in vista, anche, di altre partite “complesse”».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.