Lunedì 04 Luglio 2022

Ovada

Siccità, anche Ovada limita l'utilizzo dell'acqua

Dopo l'appello arriva l'ordinanza anti crisi idrica

Un'autobotte utilizzata durante il razionamento del 2020

CASSINELLE - AGGIORNAMENTO 16.00 Anche Ovada prova a preservare le risorse idriche delle quali dispone. Arriva dal Comune l'ordinanza che limita l'utilizzo dell'acqua ai soli utilizzi igienici e sanitari. In questo caso la segnalazione verso un comportamento prudente è arrivato da Gestione Acqua. Meno di tre settimana fa il blocco all'erogazione notturna dopo un sabato complicato e la necessità di concedere alle vasche d'accumulo il tempo per l'innalzamento del livello. Medesimo provvedimento è stato emesso a Casaleggio.

_____________________________________________________________________________________________________

Dopo l'avvertimento è arrivata anche l'ordinanza. L'intento è scongiurare una crisi idrica dagli orizzonti incerti. A Cassinelle l'acqua sarà limitata al solo utilizzo per scopi di igiene personale e alimentari. Vietate le altre attività. Il provvedimento è stato emesso dopo la segnalazione da parte di Amag dei livelli bassi nelle vasche d'accumulo e l'appello alla cittadinanza del sindaco. Quest'ultimo evidentemente disatteso. Problemi sia in paese che a Bandita dove nel fine settimana arrivano molti possessori di seconde case. Problemi anche a Molare. "Amag mi informa che le vasche di accumulo degli acquedotti di Olbicella e San Luca sono in allarme da oggi per basso livello - spiega il sindaco, Andrea Barisone -  Gli apporti minimi delle sorgenti e i consumi che come ogni estate si alzano. Al momento non si segnalano criticità altrettanto importanti a Molare ma il perdurare della siccità e la situazione del fiume sono sotto gli occhi di tutti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.