Sabato 25 Giugno 2022

Molare

L'Ovadese piange Camilla Salvago Raggi

La scrittrice di origini genovesi scomparsa a 98 anni

L'Ovadese piange Camilla Salvago Raggi

MOLARE - Il mondo della cultura piange la scomparsa di Camilla Salvagoraggi, scrittrice, poetessa e traduttrice molto nota per la sua ampia produzione letteraria. La donna che viveva nella sua tenuta di Campale a Molare aveva 98 anni. Era nata a Genova, nipote di Giuseppe Salvago Raggi, diplomatico italiano e esponente di una delle più importanti famiglie del patriziato del capoluogo ligure.

Il primo romanzo risale al 1960: "La notte dei mascheri" pubblicato con Feltrinelli. Da quel momento tante opere nelle quali ha saputo distillare la sua grande cultura, l'autoironia che ha sempre contraddistinto il suo carattere. Moglie di Marcello Venturi, uno degli esponenti del Neorealismo italiano. Al loro rapporto inossidabile è dedicato un'ampia sezione di "Guardare la vita", una biografia per immagini di Venturi firmata da Mario Canepa, amico e collaboratore scomparso due anni fa, e pubblicato nel 2009 con l'Accademia Urbense. 

Ha pubblicato romanzi e racconti presso i più importanti editori italiani  ("L’ultimo sole sul prato", "Il noce di Cavour", "Prima del fuoco", "L’ora blu") ottenendo riconoscimenti e premi. 

Pezzo in aggiornamento

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelnuovo Scrivia

Ragazzo non rientra a casa dopo la piscina: ritrovato poco fa

18 Giugno 2022 ore 22:52
.