Giovedì 19 Maggio 2022

Finanziamenti

Pnrr ed edilizia pubblica: per l'Alessandrino quasi 12,5 milioni di euro

La soddisfazione dell'assessore regionale Caucino e del sindaco di Alessandria, Cuttica di Revigliasco

case-popolari-atc-alessandria-fondi-pnrr

ALESSANDRIA - La città di Alessandria, l’Atc Piemonte Sud e i Comuni della provincia si sono dimostrati rapidi a intercettare tutte le opportunità di crescita e di utilizzo delle risorse offerte dalla “occasione d’oro” segnalata dall’assessore regionale al Welfare con delega alla Casa, Chiara Caucino, riguardo al programma "Sicuro, verde e sociale" - legato al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) - che si propone di favorire l’efficientamento energetico, la riduzione del rischio sismico, la verifica statica, l’incremento del patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica.

Al territorio, tra interventi su stabili di proprietà di Atc Piemonte Sud (5) e di proprietà dei vari Comuni (10), andranno complessivamente 12.483.500 euro per risistemare 257 alloggi, per un importo suddiviso in 5.850.000 euro per la parte Atc e 6.633.000 euro per la parte relativa ai Comuni. Le risorse saranno finalizzate, quindi, a 15 interventi dei quali 5 su stabili di proprietà Atc e 10 dei vari Comuni. La superficie totale degli interventi è di oltre 27mila metri quadrati di cui oltre 10mila solo su Alessandria.

Tutti gli interventi

In particolare, per quanto concerne il patrimonio Atc, ad Alessandria, verranno rimessi in ordine con due interventi distinti gli stabili di via Tonso. Il primo riguarderà i civici 97-99-101 e 103 per 32 alloggi e 4.572 metri quadrati, mentre il secondo interesserà i numeri civici 105-107-109 e 11 per 32 alloggi e 4.621 metri quadrati. Sempre per quanto riguarda il patrimonio Atc interventi sono previsti ad Arquata Scrivia (via San Giovanni 14-16, 28 alloggi e 3.131 metri quadrati), Novi Ligure (via Manzoni 90, 15 alloggi e 1.953 metri quadrati) e Valenza (via Noce 33, 10 alloggi e 1.227 metri quadrati).

Altri lavori di efficientamento, come detto, sono previsti per gli stabili di proprietà comunale. Di questi due ad Alessandria: il primo in via 1821 6 (6 alloggi e 598 metri quadrati) e il secondo in via Guasco 112 (7 alloggi e 614 metri quadrati). A Casale Monferrato si interverrà invece in via Sedula 2 (8 alloggi e 615 metri quadrati) e in via Bagna 47 (20 alloggi e 1.723 metri quadrati).

Altri interventi sono stati approvati a Tortona in via Campanella 59 (22 alloggi e 1.500 metri quadrati) e in via Emilia 438 (20 alloggi e 2.000 metri quadrati), a Valenza (via Cunietti 10, 12 alloggi e 974 metri quadrati e vicolo Comolli 7, 6 alloggi e 365 metri quadrati) e ad Acqui Terme (via Santa Caterina 25-27-29-33 e 35, 23 alloggi e 1.979 metri quadrati, e in via Ferraris 29, 16 alloggi e 1.172 metri quadrati). Agli uffici dell’assessorato di via Bertola, a Torino, sono giunte dai Comuni della Provincia altre decine di richieste che al momento non possono essere soddisfatte ma che, ci si augura, rientreranno nei futuri finanziamenti, sempre legati al fondo complementare Pnrr.

Gli interventi, come detto, verteranno su opere di efficientamento energetico come il miglioramento delle canne fumarie, degli infissi e la riqualificazione dell’impiantistica secondo le più moderne e meno impattanti tecnologie.

"Grande importanza"

Forte la soddisfazione del primo cittadino di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco: “Si tratta di un intervento che riveste una grande importanza sul fronte della verifica e dell’incremento del patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica, che si integra con la particolare attenzione riservata al tema del sociale e del welfare. Da una parte si agisce sulla possibilità di fornire occasioni abitative a chi ne ha bisogno, dall’altra, parallelamente, si opera per tutelare coloro che hanno diritto e possiedono i requisiti per fruirne rispetto agli abusi. È un segnale importante che viene da parte della Regione e dell’Atc che conferma l’impegno e la serietà che su determinati temi si intende porre assicurando il pieno e tempestivo utilizzo delle risorse del Pnrr. Voglio ringraziare in particolare Cinzia Lumiera, l’Assessore alle Politiche Abitative e Rapporti con l’Agenzia Territoriale per la Casa (Atc) – Piemonte Sud del Comune di Alessandria, per il costante impegno e l’efficacia con cui segue anche questa importante materia”.

Occasione storica per ristrutturare numerosi stabili, a tutto vantaggio degli assegnatari. Ringrazio l’Atc e le Amministrazioni comunali, sempre attente ed efficienti e i miei uffici, per la grande sinergia dimostrata, che ha prodotto i risultati raggiunti. Si tratta di un finanziamento fondamentale per dare quell’impulso decisivo all’edilizia residenziale pubblica - spiega l’Assessore Regionale al Welfare, con delega alla Casa, Chiara Caucino - Ringrazio l’Atc Piemonte Sud e i Comuni dell’Alessandrino per la preziosa collaborazione dimostrata, che si tradurrà nella riqualificazione di oltre 250 alloggi, rendendoli sempre più confortevoli e adatti alle necessità degli assegnatari. La casa, per noi, è un diritto inalienabile e siamo convinti che solo con una collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti si possa arrivare a garantirlo davvero a chi ne ha bisogno e soprattutto diritto”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.