Giovedì 21 Ottobre 2021

Ovada

Alluvione, la città prova a voltare pagina

Alluvione, la città prova a voltare pagine

Gli spazi interni a Econet

OVADA - E' ripartito stamattina, anche se non con modalità e orari abituali, il servizio di raccolta dei rifiuti. Econet, la cui sede è situata in strada Rebba, è stata invasa dall'acqua nel pomeriggio di lunedì. Non è chiaro se a esondare sia stato l'Orba che ha deviato il suo corso più avanti nell'area di Regione Carlovini, o il rio posizione un centinaio di metri più avanti. "Tutti i mezzi - fa il punto Elio Ardizzone, presidente della società di raccolta - sono rimasti coinvolti. Si è salvato solo l'ecobus che era in giro per il normale servizio". Valutata la possibilità di coinvolgere i mezzi in servizio nell'Acquese.

Da questa mattina è tornato regolare anche il traffico sull'Acqui - Genova. I tecnici di RFi hanno lavorato incessantemente nelle ultime 36 ore per liberare la linea compromessa dall'abbondanza di precipitazioni cadute sulla Valle Stura. Città ancora in difficoltà per la fornitura idrica. Nella giornata di ieri è stato allestito un punto di distribuzione di sacche nel piazzale del Cimitero.

Leggi qui tutte le notizie sul maltempo del 4 ottobre

L'Orba ha seminato il panico lungo il suo corso. A Molare è stata riaperta la provinciale 207 tra Madonna delle Rocche e Olbicella. Numerose le frane che hanno costretto all'adozione di diversi sensi unici alternati. A Cassinelle registrati  ingenti danni alla briglia di captazione dell'acquedotto pubblico che dovranno però essere valutati con l'abbassamento dei livelli. A Silvano infine è andato completamente distrutto l'impianto sportivo "Rapetti" 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'annuncio

Green Pass e lavoro: Draghi firma il nuovo Dpcm

14 Ottobre 2021 ore 18:45
La gara

Sposi in tivù, vince la nostra coppia

17 Ottobre 2021 ore 19:18
.