Giovedì 21 Ottobre 2021

Ovada

Maltempo, dopo la paura la conta dei danni

Una giornata difficile in tutto l'Ovadese

Maltempo, dopo la paura la conta dei danni

Un'auto capovolta in regione Brizzolesi

E' stata riaperta stamattina la circolazione sull'A26 nel tratto tra Ovada e l'innesto con l'A10 teatro, nella giornata di ieri della frana che ha costretto la direzione a chiudere la carreggiata in direzione nord. Una situazione senza precedenti quella che si è verificata ieri con la viabilità tra Liguria e basso Piemonte del tutto compromessa per ore e l'impossibilità di accedere alla viabilità ordinaria per le concomitanti chiusure della strada 456 del Turchino e delle provinciali per Novi e Alessandria. Quest'ultime risultano ancora interdette, come comunicato dalla Protezione Civile.

A Ovada la notte è trascorsa con la grande apprensione per il livello dell'Orba, già molto alto nel pomeriggio di ieri, in lieve discesa nella tarda serata e ancora minaccioso a causa delle ulteriori piogge cadute nelle ultime ore di un lunedì 4 ottobre che sarà ricordato a lungo. Oggi sarà il giorno dedicato alla conta dei danni. Particolari preoccupazione per l'area di regione Carlovini e Brizzolesi, rispettivamente su Orba e Stura, messe fortemente sotto pressione dalla furia dell'acqua. Allagata anche la sede di Econet alla Rebba. 

WhatsApp, Facebook e Instagram down

Segnalazioni provenienti da tutta Italia e da altri Paesi. Il crash nel pomeriggio

Si preannuncia una giornata molto difficile per chi deve viaggiare in treno. Attualmente tutti i treni risultano cancellati sulla tratta Acqui - Genova. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'annuncio

Green Pass e lavoro: Draghi firma il nuovo Dpcm

14 Ottobre 2021 ore 18:45
La gara

Sposi in tivù, vince la nostra coppia

17 Ottobre 2021 ore 19:18
.