Giovedì 15 Aprile 2021

Tagliolo

Teatro delle Formiche, lo spettacolo diventa interattivo

"Processo in rete" è il testo che ha vinto un contributo con il bando aperto per i vent'anni di Wikipedia

Tra ironia e tragedia: Fiona Dovo, tutta la magia del teatro

TAGLIOLO - «Avrei voluto servire il mio Paese, invece mi sono ritrovato a lavorare per esso». L’amara riflessione è di Edward Snowden, il protagonista di “Processo in rete”, il nuovo spettacolo “in rete e per la rete” rivolto ai ragazzi delle superiori, creato da Fiona Dovo e allestito dal “Teatro delle Formiche”.

Conoscenza libera
«Snowden - spiega la regista - è un informatico dell'intelligence americana che nel 2013 trovò il coraggio di denunciare alcuni programmi di sorveglianza di massa ad opera del Governo degli Stati Uniti e di renderli pubblici divulgandoli attraverso la stampa». Il suo intento era quello di evitarne la sottrazione e la manipolazione; oggi è in Russia in asilo politico. Se tornasse in patria verrebbe sottoposto a processo per divulgazione di atti top secret governativi. E da li parte lo spettacolo. «Mi sono chiesta: cosa succederebbe se Snowden fosse davvero sottoposto a un processo globale?». L’idea è piaciuta. Tanto che il soggetto si è aggiudicato uno dei contributi da 2 mila euro messi in palio dal bando messo a disposizione da Wikimedia «per portare a teatro la conoscenza libera».

Scena interattiva
Per rendere credibile il processo, Dovo, con un espediente narrativo fa tornare Snowden in Patria. «La pièce teatrale - prosegue l’attrice - è pensata come un processo all'americana in cui i ragazzi del liceo potranno scegliere quali ruoli ricoprire: la giuria popolare, gli inviati delle più importanti testate giornalistiche in collegamento video, l'avvocato dell'accusa e gli utenti che seguiranno la vicenda». Due gli attori veri: Andrea Robbiano, nei panni del protagonista, e Viola Villa che sarà il giudice. «Lo spettacolo durerà un’ora e inizierà con un cappello introduttivo per poi passare alla struttura processuale. Alla fine ci sarà un dibattito nel corso del quale si rifletterà con gli studenti per fissare l'esperienza con un approfondimento sul l'uso del linguaggio giornalistico e la stesura di un articolo».

Educazione informatica

Il “Teatro delle Formiche” è una delle quindici compagnie selezionate in tutta Italia per i contributi. Il bando metteva a disposizione ulteriori 750 euro per l’allestimento delle prime tre repliche. L’anteprima è già a disposizione sul canale Youtube, realizzata in occasione del ventesimo compleanno di Wikipedia, celebrato lo scorso 15 gennaio. L’iniziativa è stata creata per ribadire l’importanza del concetto delle cultura libera, lo spirito col quale l’enciclopedia on line è stata creata. «Questo progetto- conclude l’autrice - ci darà la possibilità di far capire ai ragazzi quanto sia importante che abbiano coscienza che tutto quello che condividono per mezzo dei social è qualcosa di pubblico. Credo fortemente che la scuola dovrebbe proporre un'educazione informatica e una linea di comportamento corretta».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.