Lunedì 19 Aprile 2021

Ovada

La città piange la scomparsa di Ruffo Caselli

Padre dell'esistenzialismo cibernetico

La città piange la scomparsa di Ruffo Caselli

OVADA - Era artista apprezzato in tutto il mondo, esponeva a New York, nel quartiere di Soho, e in altri scenari di primo piano del panorama dell'arte. Il suo stile personalissimo, l'esistenzialismo cibernetico, aveva conquistato critici d'arte e appassionati. E' scomparso subito prima di Natale il pittore ovadese Ruffo Caselli, aveva 87 anni. Rappresentava una delle affermazioni più tipiche del talento ovadese ma era anche persona semplice che potevi incontrare quotidianamente in giro per per la città. La sua arte indagava tra relazioni umane, sviluppo tecnologico e implicazioni etiche. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.