Venerdì 10 Luglio 2020

Ovada

Ovadese, la spina dorsale è quasi completa

In pochi giorni annunciati i nomi del portiere, del centrale difensivo e del centravanti

Ovadese, la spina dorsale è quasi completa

Foto di repertorio

OVADA - Se è vero, come si diceva una volta, che l'asse principale di una squadra di calcio è composta da portiere, difensore centrale, centrocampista e attaccante, manca un solo pezzo all'Ovadese. Negli ultimi giorni sono arrivati tre pezzi di peso per l'organico che sarà messo a disposizione del nuovo mister Raimondi. Antonio Silvestri, 35 anni, ha vissuto le ultime quattro stagioni in Eccellenza tra Nibbiano, Derthona e Vogherese. Il giocatore dovrà dare ordine a un reparto in cui presumibilmente sulle ali saranno schierati giocatori giovani. Dietro di lui, tra i pali, l'ovadese Francesco Gaione, 26 anni una garanzia nel ruolo con alle spalle militanza in squadra di Eccellenza e Serie D come Castellazzo e Derthona. Nell'ultimo anno, lasciato a metà, Gaione ha giocato sedici partite in Eccellenza, girone A, con il Baiardo, subendo 20 reti. In attacco, a completare un reparto che già poteva contare su Rosset, Motta e il giovane Cazzulo, arriva Michele Dell'Aira, 34 anni, e due stagioni particolarmente positive, in Seconda e Prima Categoria con il Sexadium (rispettivamente 26 e 24 reti). Meno prolifici i due precedenti campionati in Promozione con l'Arquatese. Movimenti anche in uscita. Ad Arquata, agli ordini di mister Vennarucci è approdato il centrocampista Sala. Ad Acqui, con Merlo, ci sarà il portiere Cipollina. Il direttore generale Nico Gaggero è ora alla ricerca di altri due nomi per completare il reparto centrale del campo. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
.