Giovedì 04 Giugno 2020

Calcio

Dilettanti, stop prolungato al 18 maggio

Ennesimo rinvio delle decisioni. Per i comitati regionali del Nord Italia, però, la stagione è conclusa

Acqui, la firma di Andrea Manno. In Terza vince Bistagno

La Lnd sposta in avanti le decisioni

ROMA - I comitati regionali del Nord Italia lo hanno annunciato già due settimane fa: i campionati dilettantistici non ripartiranno, meglio cercare di organizzare la prossima stagione, compito tutt'altro che facile. La comunicazione è stata inviata da tempo alla Lega Nazionale Dilettanti che, però, oggi,con una delibera in applicazione del Decreto della presidenza del Consiglio del 26 aprile, ha semplicemente "prorogato la sospensione delle attività fino al 18 maggio, a livello sia nazionale sia territoriale".

La data indicata dalla Lnd è successiva a quella del Consiglio federale, unito autorizzato a pronunciarsi, convocato per venerdì 8, in cui saranno prese decisioni su tutte le serie, professionisti e dilettanti. In quella sede anche la Lega Pro porterà la volontà delle sue 60 società, che hanno chiesto lo stop della stagione (anche i medici sportivi dei club hanno espresso, all'unanimità, parere negativo) e, ora, devono accordarsi sulle promozioni, sul blocco delle retrocessioni e, anche, dei ripescaggi dalla D, proposta, quest'ultima sgradita alla Lnd.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
Unità di crisi

In provincia oggi
7 nuovi contagi,
2 vittime
e 15 guariti

25 Maggio 2020 ore 17:41
.