Giovedì 02 Aprile 2020

Ovada

Comunale: il nodo rimane la gestione del teatro

Incontro con i responsabili della Fondazione "Live!" per valutare le soluzione post termine del recupero

Comunale, incontro con "Live!": il nodo rimane la gestione del teatro

OVADA - Trasferta a Torino per una delegazione ovadese – composta dall’assessore alla Cultura Roberta Pareto, dal vicesindaco Sabrina Caneva e dal vice segretario generale Giorgio Tallone – che, a distanza di un anno (secondo le tempistiche di Palazzo Delfino) dalla riapertura del teatro Comunale, ha incontrato a Torino Matteo Negrin, direttore di “Live! Piemonte dal vivo” e, successivamente, Vittoria Poggio, assessore regionale alla Cultura. 

«Il teatro riaprirà l’autunno prossimo, tra settembre e dicembre 2020, con 350 posti – spiega l’assessore Pareto -. L’intenzione è di utilizzarlo percorrendo un doppio binario: da un lato abbiamo posto le basi della convenzione che sottoscriveremo con la fondazione Live! per l’organizzazione di una stagione di alto livello all’inizio del 2021; dall’altro, lavoreremo con la Regione su altre iniziative culturali e sulla valorizzazione del territorio».

Resta in ballo anche il nodo della gestione. «Abbiamo due strade: quella autonoma o la collaborazione con un soggetto terzo. Stiamo valutando questa seconda opzione – dice il vicesindaco Caneva -. I costi della stagione teatrale saranno ripartiti tra la fondazione Live!, con cui concorderemo il cartellone, e il Comune». I prossimi mesi saranno decisivi in tal senso. Anche perché, secondo le previsioni, il cantiere dovrebbe chiudersi entro il prossimo mese di marzo.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

L'estate sta finendo.
Le vacanze sono finite

27 Marzo 2020 ore 08:00
Coronavirus

Un altro decesso
in provincia, ben 37
in Piemonte

24 Marzo 2020 ore 13:53
.