Venerdì 20 Settembre 2019

Ovadese Silvanese: mancano sette punti alla Promozione

Oddone e compagni a quota 63 mantengono sei lunghezze di distacco dall'Asca seconda. Frena il Felizzano. Oggi si saprà se Mossetti potrà rientrare dopo l'infortunio di Coppa

Ovadese Silvanese: mancano sette punti alla Promozione
 OVADA - Si saprà oggi qualcosa in più delle condizioni di Matteo Mossetti, il perno del centrocampo dell’Ovadese Silvanese infortunato al polpaccio nella sfida vinta giovedì scorso in Coppa Piemonte contro il San Giorgio Torino. C’è da valutare l’entità dell’infortunio muscolare, e in questo senso oggi sarà effettuata un’ecografia,  e quantificare i tempi di recupero. Di certo il giocatore che ancora ieri zoppicava non sarà disponibile per le due prossime sfide, la trasferta di Castelnuovo Belbo e la successiva gara interna contro il Felizzano. Qualche possibilità in più di rivederlo per la Fulvius e la Luese che chiuderanno la stagione. Il giocatore stesso ha espresso la sensazione di un infortunio abbastanza significativo. Aspetta di sapere qualcosa anche Maurizio Vennarucci. “Mossetti – ha commentato ieri al termine della gara con il Tassarolo – è un giocatore molto importante. Ma non possiamo farci niente. L’unica cosa è cercare di sopperire alla sua assenza”. Ieri è stato fatto nel modo migliore con il trio composto da Gioia, Oliveri e Mezzanotte che ha gestito molto bene il reparto. Sul piatto della bilancia va messa anche la relativa consistenza dell’avversario. “Abbiamo indirizzato subito il gioco in una certa direzione – analizza il mister – e da quel momento è venuto tutto facile”. Importante chiudere subito il discorso anche in considerazione delle energie che erano state spese tre giorni prima. La formazione di ieri era in pratica obbligata a causa della squalifica di Oddone. Col suo rientro l’allenatore potrà valutare se avanzare Federico Perfumo in un ruolo di centrale “vice Mossetti”. L’altra bella notizia della domenica è arrivada da Lu dove ha perso due punti Felizzano che ha pareggiato 2-2. La formazione di Nobili, a nove punti di distacco a quattro giornate dalla fine, di fatto abbandona ogni possibile chance di vittoria diretta. Tiene botta l’Asca che è andata a vincere 2-0 sul campo del Libarna rimanendo a 6 punti.

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Cremolino

Chef Juri Risso torna a "La prova del cuoco"

10 Settembre 2019 ore 05:37
Ovada

Borgo: torna il Mercatino di Forte dei Marmi

12 Settembre 2019 ore 03:00
Predosa

Tir a fuoco
nella notte  
sull'A26

18 Settembre 2019 ore 07:50
.