Venerdì 20 Settembre 2019

Ovadese Silvanese: cinque reti in Coppa

Finisce 5-3 con il San Giorgio Torino. Doppietta di Dentici, reti di Oliveri, Mossetti e Federico Perfumo. Apprensione per l'infortunio di Mossetti nella ripresa. Domenica c'è il Tassarolo. In seconda sfida di cartello a Mornese: arriva la Novese

Ovadese Silvanese: cinque reti in Coppa
OVADA - Si è conclusa con un pirotecnico 5-3 la gara di andata della semifinale di Coppa Piemonte tra Ovadese Silvanese e San Giorgio Torino. Rammarico in casa ovadese per aver sprecato due volte il triplo vantaggio e apprensione per le condizioni di Matteo Mossetti, uscito a metà della ripresa con un problema al polpaccio da valutare; certa l’assenza del centrocampista nella gara di domenica prossima al Geirino col Tassarolo. In avvio l’Ovadese gioca bene e al 10’ arriva il vantaggio: lo sigla Dentici, direttamente su punizione dal lato corto destro dell’area. Il pareggio dei torinesi è un fulmine a ciel sereno al 29’: Ruvolo raccoglie la palla ai 25 metri e spara un destro che si infila nel sette alla sinistra dell’incolpevole Gallo. Cinque minuti e l’Ovadese è di nuovo avanti: lancio di area di Mossetti per l’accorrente Oliveri che di sinistro gira la palla e batte Gallina. In avvio di ripresa la terza rete. Corner dalla destra sul limite dell’area: Mossetti calcia di destro e trova l’angolo basso alla destra del portiere. La formazione di casa controlla il gioco ma la quarta rete arriva in contropiede. Grande apertura di Chillè per Alessandro Perfumo che entra in area ma si fa respingere il tiro da Gallina. Sulla palla si avventa Dentici che trova la rete. Sembra finita ma i torinesi tornano in partita ancora con Ruvolo che risolve al termine di un batti e ribatti in area con la difesa ovadese incerta. Alla mezz’ora la quinta rete. La sigla Federico Perfumo con una punizione dal limite e l’evidente complicità del portiere ospite. Nel finale il San Giorgio Torino attacca con veemenza. Allo scadere arriva la rete della speranza degli ospiti con Vaiano. Proteste degli ovadesi perché l’azione è stata condotta con Oliveri a terra sulla tre quarti infortunato. Il ritorno a Torino il prossimo 8 maggio. 


In Seconda turno interno per il Mornese, che con i tre punti ottenuti domenica scorsa sul campo della Polisportiva Casalcermelli ha praticamente raggiunto l'obiettivo salvezza. Solo la matematica lascia aperto uno spiraglio alle formazioni che inseguono i viola, attesi dal difficile confronto con la Novese. Nelle ultime settimane i ragazzi di mister Massimiliano d'Este hanno mostrato una netta crescita rispetto allo scorso inverno, caratterizzato da tanta sfortuna e da qualche stop inatteso che ha costretto la società a rivedere i piani in corsa. La sfida contro i biancazzurri rappresenta la vetrina ideale per mettere in mostra un potenziale spesso inespresso da Mazzarello e compagni nel corso della stagione. Fischio d'inizio domenica pomeriggio alle ore 15.00, in contemporanea con le trasferte previste per la Capriatese (a Sezzadio) e per la Pro Molare (ad Acqui Terme). Sfida d'alta classifica per l'undici allenato da mister Samir Ajjor, che si confronterà con il Sexadium per quello che potrebbe essere un antipasto dei play-off. Gli alessandrini restano in corsa per il titolo finale, ma la concorrenza dello Spinetta Marengo e della Novese lasciano ancora ogni discorso aperto per la vittoria del campionato. All'andata i gialloverdi riuscirono ad ottenere un prezioso successo (4 a 2) proprio quando il pareggio sembrava cosa fatta, visto che al Maccagno gli ospiti hanno fallito il calcio di rigore del (possibile) 3 a 3 proprio allo scadere. Impegno lontano dal "Comunale" anche per la Pro Molare, sconfitta a testa alta nel derby con la Capriatese e ancora quantomai desiderosa di risalire la china. L'avversario del prossimo turno è il Deportivo Acqui. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Cremolino

Chef Juri Risso torna a "La prova del cuoco"

10 Settembre 2019 ore 05:37
Ovada

Borgo: torna il Mercatino di Forte dei Marmi

12 Settembre 2019 ore 03:00
Predosa

Tir a fuoco
nella notte  
sull'A26

18 Settembre 2019 ore 07:50
.