Domenica 21 Luglio 2019

Scuola di musica: un tocco più rock accanto ai corsi tradizionali

Termineranno il prossimo 31 marzo le iscrizioni al Rebora Summer Camp 2019, iniziativa che durante il periodo estivo coinvolgerà i musicisti dai 7 ai 20 anni

Scuola di musica: un tocco più rock accanto ai corsi tradizionali

OVADA - La musica continua anche d'estate con  un nuovo progetto della scuola di musica Antonio Rebora. Termineranno, infatti, il 31 marzo le iscrizioni al Rebora Summer Camp 2019, iniziativa che coinvolgerà i musicisti dai 7 ai 20 anni. “E' un progetto che nasce dal desiderio di dare ai giovani la possibilità di condividere e di stare in gruppo - spiega Nicola Bruno, bassista e referente della musica leggera della scuola -. Dal 1° al 5 luglio l'offerta è destinata a chi ha fra i 7 e i 14 anni: sarà una settimana di musica all'interno degli spazi dell'impianto sportivo del Geirino, le attività si svolgeranno dalle 9.00 alle 17.00, suddivise fra lezioni di musica e canto, pranzo al sacco e relax in piscina. Il tutto si concluderà con un concerto finale. Dal 15 al 19 luglio, invece, l'offerta è per i ragazzi dai 15 ai vent'anni: si tratta di una full immersion presso l'agriturismo Montebi di Trisobbio dove pernotteranno i ragazzi: nel progetto sono incluse masterclass con docenti internazionali in arrivo dall'Olanda, dal Messico e dagli Stati Uniti. I musicisti avranno la possibilità di registrare in uno studio professionale e di approfondire svariati repertori. Il concerto finale si svolgerà il 19 luglio”.

Negli ultimi anni il modo di “fare musica” all'interno della Rebora ha avuto una grande svolta, allontanandosi un po' da come si muoveva in precedenza. “E' un cambiamento concettuale più che tecnico - afferma il direttore artistico Andrea Oddone - perché all'interno della scuola continua il rigore didattico e la preparazione teorica, tutto vissuto, però, con un'importante apertura  ai nuovi generi musicali e soprattutto con un occhio molto attento alla condivisione delle attività. L'interesse generale si è spostato dalla pratica individuale, che è assolutamente rimasta, alla pratica collettiva dell' ensemble, dell'orchestra e,  ultima novità, del coro per adulti che si riunisce alla sera. Idea  appena partita che  ha già avuto venticinque adesioni. Anche gli insegnanti sono molto quotati e ci hanno permesso di mantenere un livello piuttosto alto”. Le possibilità, ora, alla Rebora sono tante. La grossa fascia di propedeutica, retta da Carlo Chiddemi, insieme a ciò che riguarda la preparazione accademica sulla musica “colta” e poi il ramo del jazz, del pop e del rock. Per maggiori informazioni sul Summer Camp 2019: Giulia Cacciavillani (339.82.032.06), Nicola Bruno (349.28.32.159).

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Guido: un simbolo di Ovada se ne va

10 Luglio 2019 ore 08:57
Ovada

Bloccano la Acqui - Genova: tre denunciati

16 Luglio 2019 ore 14:18
.