Domenica 21 Luglio 2019

Ovadese Silvanese: snodo importante a San Giuliano

La formazione di Vennarucci difende il primato mentre l'Asca se la vede col forte Felizzano. In Seconda la Capriatese va a Novi dopo la brutta sconfitta di Vignole che inguaia anche Pro Molare e Mornese

Ovadese Silvanese: snodo importante a San Giuliano
OVADA - Non è ancora uno snodo decisivo ma di sicuro lo scenario del girone sarà più chiaro dopo la giornata di domenica. L'Ovadese Silvanese difende il nuovo primato, e il vantaggio di tre punti, sul campo del San Giuliano Nuovo. L'Asca prova ad andare oltre alla sconfitta di domenica scorsa sul campo di Castelnuovo Belbo ma trova sulla sua strada il Felizzano, all'ultima reale possibilità di rientrare nel giro che conta. Per la formazione di Vennarucci è forse il primo vero scoglio della seconda parte del campionato a otto giorni dalla vittoria di misura contro la Pozzolese. "Sarà sicuramente una sfida complicata - analizza l'allenatore ovadese - Il San Giuliano è tra le squadra che si è rinforzata di più a dicembre. Noi dobbiamo mostrare lo stesso atteggiamento delle ultime due gare: giocare di tecnica ma, se necessario, saper dare anche battaglia". Con ogni probabilità la formazione sarà molto simile a quella di domenica scorsa. Possibile il rientro dal primo minuto di Oliveri. In attacco dovranno essere valutate le condizioni di Alessandro Perfumo con l'eventuale ballottaggio con Dentici apparso non particolarmente brillante nell'ultima uscita.

Si complica la strada per la vetta della Capriatese, che nel recupero infrasettimanale è uscita battuta dal confronto sul campo della Vignolese. Decisivo ai fini del risultato il calcio di rigore trasformato da Parodi a metà del secondo tempo. Riflettori accesi, nel dopogara, su alcuni episodi - tra cui un gol annullato per un fuorigioco dubbio - penalizzanti proprio per gli ospiti, che hanno reclamato due calci di rigore non concessi dal direttore di gara. E se mercoledì sera i gialloverdi non hanno giocato "da Capriatese", come ha ammesso mister Samir Ajjor, la trasferta di domenica a Novi Ligure rappresenta, inevitabilmente, un punto di svolta per la stagione delle due squadre. Perché la Novese, che ha battuto il Cassano, ora è terza e punta a scalare la classifica. Sul fronte opposto i play-off restano l'obiettivo minimo per Zunino e compagni, che ambiscono a conquistare la miglior posizione possibile in vista degli scontri diretti di fine stagione. Fischio d'inizio alle ore 14.30 al Girardengo. Il successo della Vignolese inguaia anche la Pro Molare, attesa a Cassine, ed il Mornese, unica compagine dell'Ovadese che disputerà un match a domicilio, contro l'outsider Polisportiva Casalcermelli. Entrambe le formazioni si ritrovano con una manciata di punti di vantaggio sulla Vignolese, con il penultimo posto che si è avvicinato ulteriormente alla pancia della classifica. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Guido: un simbolo di Ovada se ne va

10 Luglio 2019 ore 08:57
Ovada

Bloccano la Acqui - Genova: tre denunciati

16 Luglio 2019 ore 14:18
.