Domenica 18 Agosto 2019

Semaforo in via Novi: quattro secondi tra giallo e rosso

A pochi giorni dall'entrata in funzione delle nuove telecamere per individuare chi non rispetta lo stop. "L’obiettivo è dare agli automobilisti il tempo per fermarsi, non si vuole colpire indiscriminatamente"

Semaforo in via Novi: quattro secondi tra giallo e rosso
OVADA - E’ in funzione da poco meno di una settimana il sistema di sicurezza installato dalla Provincia in via Novi, sul semaforo all’altezza della provinciale 171 per Tagliolo, dove anche il comune di Ovada a breve metterà in funzione due telecamere. E anche Palazzo Delfino è stato colto di sorpresa, venendo a sapere della decisione a cose praticamente fatte. I nuovi impianti funzioneranno esattamente come quelli vecchi. Con una differenza. A immortalare la targa di chi non rispetterà il rosso ci sarà una macchina fotografica collegata alla polizia provinciale. «Spero che i dispositivi possano funzionare nel giro di un mese, anche se il sistema avrà bisogno di qualche tempo per essere tarato e rodato in modo ottimale» dice il comandante Francesco Pugliese. L’obiettivo è dare agli automobilisti il tempo per fermarsi, non si vuole colpire indiscriminatamente tutti, anche chi dovesse trovarsi a passare all’ultimo momento. Quindi nessun «rosso» a tradimento. Dopo il «verde», la luce «gialla» durerà per 4 secondi e ci sarà perfino una soglia di tolleranza a semaforo già rosso prima che venga scattata la foto.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.