Venerdì 07 Agosto 2020

Ovada

Ospedale, si attende la riapertura del Pronto Soccorso

Recupero dell'assetto precedente all'emergenza sanitaria ancora in bilico tra rassicurazione dell'Asl e rinvii

Confronto con il 118  per i trasporti  all’ospedale civile

L’ospedale di Ovada

OVADA - Punto prelievi riaperto la settimana scorsa. Un piccolo segnale di normalità per un ospedale di Ovada che ancora aspetta di recuperare l'assetto precedente all'emergenza Covid – 19. In particolare la riapertura del Pronto Soccorso, indicata nel 30 giugno dalla Direzione Sanitaria di Asl e poi più volte procrastinata nel tempo. «Stiamo lavorando in concerto con i direttori dei presidi ospedalieri - spiegava la settimana scorsa la direzione sanitaria di Asl Al - la direzione delle professioni sanitarie e con il direttore dei pronti soccorso». «Ho nuovamente avuto l’assicurazione - ci ha spiegato di recente il sindaco, Paolo Lantero - per la riapertura. Effettivamente gli atti assunti in questi giorni sembrano andare in questa direzione. Mi auguro che il tutto si concretizzi in tempi brevi, nei prossimi giorni».

ESAMI IN ELEZIONE Nel frattempo in via Ruffini 22 i prelievi potranno essere eseguiti solo tramite prenotazione. L’operatore del call center sarà disponibile dal lunedì al venerdì ai numeri 099 7730773 oppure 199 107077 tra le 8.00 e le 16.00. Per l’esecuzione dei prelievi e la consegna del materiale biologico si dovrà utilizzare l’ingresso principale. Sportelli aperti dal lunedì al venerdì, tra le 7.30 e le 11.30. Il ritiro dei referti del laboratorio di analisi sarà consentito dal lunedì al venerdì, tra le 12.30 e le 15.30, sempre dall’ingresso principale di via Ruffini.

Modalità diverse per i prelievi ai minori di 15 anni che saranno effettuati presso l’ospedale vecchio di via XXV aprile. La prenotazione sarà fatta sempre tramite call center, su agenda dedicata. I prelievi saranno effettuati all’Ambulatorio Vaccinazioni. La raccomandazione da parte dell’Asl è quella di rispettare l’orario indicato al momento della prenotazione evitando anticipi o ritardi superiori ai 15 minuti.

MODALITA' ESECUTIVE L’ingresso al centro prelievi sarà preceduto da una verifica sulla prenotazione e da un controllo sulla base delle norme di prevenzione stabilite dalle norme regionali in materia di prevenzione dal contagio per Covid 19. Il personale che effettuerà i controlli sarà esclusivamente dedicato a questa mansione. L’operatore amministrativo addetto all’accettazione comunicherà all’utente la procedura per il pagamento del ticket e il ritiro dei referti.

Sempre nel centro prelievi di via Ruffini sarà possibile effettuare gli esami per curve da carico di glucosio e per i pazienti sottoposti a terapie anticoagulanti orali. In entrambi i casi sarà necessario effettuare la prenotazione al call center, coi numeri e negli orari indicati precedentemente.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.