Giovedì 09 Luglio 2020

Ovada

"No ai camion sulla 456 e più controlli"

La richiesta formulata dal Gruppo Viabilità Valli Stura e Orba al Prefetto di Alessandria Olita

"Noi ai camion sulla 456 e più controlli"

Foto d'archivio prima del restringimento

OVADA - Una nuova invasione dei mezzi pesanti sulla 456 del Turchino nella giornata di ieri. Una scelta in qualche modo obbligata, data la situazione dell'A26, bloccata tra Ovada e Masone fin dalle prime ore di sabato 20 giugno. Un vero problema per la frazione Gnocchetto e per i paesi della Valle Stura, letteralmente invasi. Così a prendere carta e penna e scrivere al prefetto di Alessandria Igninio Olita sono stati i membri del Comitato Viabilità Valli Stura e Orba. "Un mezzo pesante - si legge - ha danneggiato un passaggio a livello bloccando completamente un traffico già rallentato.... Per la chiusura del casello di Masone (al momento la riapertura è prevista per il 7 luglio ndr) tutti i mezzi che scendono dalla A26 al casello di Ovada e diretti a Genova o verso le riviere si trovano a dover scendere fino a Prà per imboccare nuovamente l'autostrada". E ancora: "Chiediamo pertanto che il divieto di transito ai mezzi superiori alle 7.5 tonnellate venga istituito in ogni condizione di traffico autostradale, anche nei fine settimana e che si predispongano segnaletica e controlli". 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
La foto

Dorme, con la gamba ingessata, sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
.