Lunedì 01 Giugno 2020

Ovada

"Tamponi lenti rispetto alle necessità"

Nel suo video messaggio il sindaco Paolo Lantero parla di un problema che coinvolge pazienti e casa di riposo

Coronavirus: primi "drive-in" test all'ospedale di Ovada

OVADA - "Tamponi lenti rispetto alle richieste". La segnalazione è arrivata ieri sera dal sindaco di Ovada, Paolo Lantero che ha affidato il suo pensiero a un videomessaggio su Facebook. "Un grande problema - ha proseguito - segnalato dai malati. I vertici dell'Asl Al si stanno dando da fare, anche con strategie nuove. L'esigenza coinvolge i malati a casa, quelli in ospedale e la casa di riposo di Lercaro". I dati messi a disposizione dall'Asl parlando di 61 persone positive, 12 pazienti guariti, 33 deceduti. "Sono dati - ha precisato il primo cittadino - che riteniamo verosimili. Se non mi dovessi più sentire tranquillo, dovrei sospendere questo tipo di segnalazioni". Nel frattempo prosegue l'esperienza dei tamponi "drive through" direttamente in auto nella tenda allestita di fronte all'ospedale civile. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
.