Martedì 02 Giugno 2020

I controlli

Coronavirus: primi "drive-in" test all'ospedale di Ovada

Il servizio è attivo dallo scorso 10 aprile

Coronavirus: primi "drive-in" test all'ospedale di Ovada

Gli operatori sanitari e i volontari dell'ANC

OVADA - I primi ovadesi che hanno usufruito del servizio si sono presentati di fronte all'ospedale civile nella mattina di venerdì 10 aprile, quando il progetto è stato avviato in città. Da allora proseguono - in perfetta sinergia tra gli operatori sanitari e i volontari dell'Associazione Nazionale dei Carabinieri - le operazioni relative al sistema "drive-in" di tamponi per il Covid-19. Una volta contattati dall'ASL i pazienti possono recarsi a bordo delle proprie vetture a ridosso di un tendone specifico dove, senza scendere dai propri mezzi, viene effettuato il tampone.

"Con questo sistema i soggetti che devono essere sottoposti al tampone non entrano nei locali dell'ospedale - spiegano dall'Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Ovada -, evitando un problema di contaminazione con conseguente operazione di sanificazione degli ambienti, oltre a velocizzare lo svolgimento dell'esame stesso eliminando code anche a vantaggio della sicurezza sia per i pazienti sia per gli operatori sanitari stessi. I pazienti, chiamati direttamente dall'ASL, arrivano scaglionati in orari ben precisi al fine di garantire un fluido svolgimento delle operazioni".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
.