Giovedì 02 Aprile 2020

Ovada

Be Good: allenamenti e sfide social "contro" il coronavirus

La proposta lanciata da Fabio Oliveri e Leopoldo Barzi

Be Good: allenamenti e sfide social "contro" il coronavirus

OVADA - Corre sui social la "sfida" lanciata da Leopoldo Barzi e Fabio Oliveri, titolari della palestra ovadese "Be Good" per reagire alla paura, al disagio e alla tristezza di questi giorni caratterizzati dall'emergenza nazionale legata alla diffusione del "Covid-19". Per partecipare all'iniziativa basta disporre di una connessione a Internet, l'iscrizione a Facebook o a Instagram e tanta voglia di fare attività sportiva. «Basta realizzare un video o scattare una foto utilizzando l’hashtag #1X30 - spiegano i due promotori - una volta caricato il post taggate ogni giorno 3 amici per invitarli ad unirsi a noi e promuovere nuove abitudini che possano cambiare la vita al maggior numero di persone possibili. Un minuto di movimento al giorno per vincere i danni causati dalla sedentarietà, per allontanare la mente dalla paura e per essere più forti e sani naturalmente».

Barzi, noto istruttore di tennis ovadese, invita tutti a non lasciarsi andare ma anzi a invertire la tendenza per stimolare tutti. «Prendere a due mani la propria vita - spiega -, il tempo che forzatamente si è liberato ed iniziare, con soli 60 secondi al giorno a creare l’abitudine al movimento. Ed ecco allenamenti semplici, da fare nel proprio salotto, magari utilizzando sedie, divani e bottiglie d’acqua. In molti temono che restando a casa per tanto tempo la noia rischi di prendere il sopravvento ed il cibo diventi una sorta di antistress sul quale buttarsi, anche soltanto per far passare le ore». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Malore improvviso,
muore 49enne

30 Marzo 2020 ore 14:05
serravalle scrivia

Sorpreso a girare in auto: non aveva nemmeno la patente

29 Marzo 2020 ore 16:00
.