Lunedì 06 Luglio 2020

Ovada

Reddito di cittadinanza: nell'Ovadese numeri con qualche sorpresa

I dati dell'ufficio per il lavoro del nostro bacino mettono in evidenza uno scenario inaspettato e l'identikit di chi ha fatto richiesta

Via Cairoli Ovada

Una foto generica del centro storico cittadino

OVADA - Uomini e donne. Giovani ma soprattutto persone di mezza età. I dati dell’Agenzia del lavoro gettano uno squarcio di luce sui precettori del reddito di cittadinanza nella nostra città e in tutto il territorio. Una fotografia di una macchina che ha faticato a mettersi in modo ma che, pur tra difficoltà e contraddizioni, ora marcia. Sono poco meno di duecento i beneficiari in città, il 57% del totale riconosciuto nei sedici comuni tradizionalmente compresi nell’Ovadese. Nel complesso il bacino che comprende anche l’Acquese è tra i più alti, il quinto in assoluto per il rapporto tra abitanti e richieste presentate. In prevalenza italiano, di norma in una fascia d’età compresa tra 46 e 60 anni (peraltro numericamente la più diffusa in città e sul territorio), equamente distribuiti tra maschi e femmine con maggiore frequenza per le seconde, e spesso componenti di un nucleo famigliare singolo. È il profilo più diffuso tra i destinatari del reddito di cittadinanza tra Ovada e i paesi dell’Ovadese secondo i dati forniti. 

Pezzo più ampio su l'Ovadese in edicola da giovedì 30 gennaio. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
Lutto

Addio a Enzino, grande tifoso grigio

26 Giugno 2020 ore 21:57
.