Lunedì 06 Aprile 2020

Ovada

Lercaro: varata la commissione chiesta dalla Minoranza

Lavorerà per quattro mesi con l'obiettivo di acquisire informazioni sulla situazione amministrativa e finanziaria della casa di riposo

Consiglio Ovada

Una recente seduta del consiglio comunale

OVADA - Acquisirà informazioni sulla situazione amministrativa e finanziaria dell'Ipab Lercaro ma non sarà una commissione di indagine l'organo varato l'altra sera dal consiglio comunale con votazione unanime. Ne faranno parte i consiglieri Mario Lottero e Mauro Rasore per la maggioranza, Angelo Priolo e Mauro Lanzoni, rispettivamente per “Ovada viva” e Movimento Cinque Stelle. La commissione sarà sciolta a quattro mesi dalla sua costituzione. Nel corso della prima seduta sarà nominato il presidente, con ogni probabilità Angelo Priolo di “Ovada viva”. «La nostra richiesta – è intervenuto in Consiglio il capogruppo di Pier Sandro Cassulo – nasce dall'insoddisfazione per le risposte avute nelle recente audizione dal commissario straordinario della casa di riposto. Ci preoccupa il fatto che a fine 2019 sia stato solo chiuso il consuntivo per il 2017. Lo stesso commissario ha parlato di un debito complessivo di 1.500.000 euro. Siccome ci è stato spiegato che la cooperativa di servizi dalla quale l'Ipab si serve viene pagata un mese si e un mese no, è possibile ipotizzare che il debito nel frattempo sia salito a oltre 2.500.000 milioni di euro. Non abbiamo fatto un esposto in Regione perchè non è nel nostro modo di operare ma non lo escludiamo. Auspichiamo un confronto serio con il commissario».


«Ci chiediamo – ha rincarato la dose Mauro Lanzoni – come mai i debiti aumentavano in mancanza di una segnalazione da parte del presidente e dei consiglieri dell'epoca. Non vorremo che qualcuno pensasse all'alienazioni dei locali per ripianare le perdite». «Questa commissione – ha replicato dai banchi della maggioranza il consigliere Federico Fornaro – potrà acquisire informazioni e aggiungere elementi di giudizio lavorando nella massima trasparenza. Ma non è una commissione di indagine. Legittima la richiesta della presidenza da parte della maggioranza». «Non abbiamo preclusioni – ha commentato il sindaco Paolo Lantero – Siamo sicuri che dal lavoro della commissione arriverà un beneficio anche per questo consiglio».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Malore improvviso,
muore 49enne

30 Marzo 2020 ore 14:05
serravalle scrivia

Sorpreso a girare in auto: non aveva nemmeno la patente

29 Marzo 2020 ore 16:00
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

30 Marzo 2020 ore 15:32
.