Mercoledì 11 Dicembre 2019

Maltempo

Ancora 200 persone sfollate

Alcune località ancora isolate. La situazione delle linee ferroviarie

Torna il sole, fiumi in calo.  Si controlla il territorio

AGGIORNAMENTO ore 23 - Ripristinata la piena velocità sulla linea Alessandria – Chivasso interessata da un rallentamento di velocità fino a questa mattina a causa di danni dovuti al maltempo.

I treni Acqui Terme – Savona sono cancellati. Permane il rallentamento precauzionale a 30 km/h nella tratta Ovada-Prasco sulla linea Acqui Terme-Ovada-Genova con lievi allungamenti dei tempi di viaggio.

 I viaggiatori in partenza da Savona e diretti ad Alessandria e Acqui Terme sono autorizzati da Trenitalia ad utilizzare i treni via Genova con il biglietto in loro possesso senza maggiorazioni di prezzo.
______________________________

PROVINCIA - Sono ormai cessate le precipitazioni su tutto il territorio provinciale e i corsi d’acqua sono in progressivo e costante calo: nel corso delle prossime ore e della prossima notte (tra lunedì e martedì) anche Tanaro, Bormida e Po rientreranno progressivamente in alveo e nelle soglie di sicurezza. Rimangono ancora circa 200 le persone sfollate ripartite tra vari comuni, 160 quelle isolate nei comuni di Cassinelle, Alice Bel Colle e Cassinelle; molti i disagi alle strade, sia per frane che per allagamenti, mentre sono 143 le disalimentazioni elettriche, ripartite anche qui su varie porzioni del territorio.

È ancora isolata località San Luca nel comune di Molare, per un totale di circa 60 abitanti, località Venturina nel Comune di Alice Bel Colle per un totale di 10 famiglie, Borgo Vercellino e località Bonanti per frana (rispettivamente 50 e 10 persone) e Borgata Torielli, nel comune di Acqui Terme (10 persone). Si attende il passaggio della piena del Po nel nord della provincia.

Risultano circa 200, in totale, le persone evacuate o sfollate in provincia (Acqui Terme: 114; Cremolino: 8; Ovada: 22; Prasco: 8; Alessandria: 10; Gavi: 3; Orsara Bormida: 14; Terzo d’Acqui: 8 nuclei familiari; Visone: 2; Pareto: 5; Montechiaro d’Acqui: 3 nuclei familiari e 2 persone; Morsasco: 2 nuclei familiari, Ricaldone: 5). È stata anche evacuata la caserma della Polizia Stradale di Acqui Terme.

Da stamattina riaperta la tratta ferroviaria Alessandria – Acqui Terme sulla linea Savona – Acqui – Alessandria con rallentamento di velocità tra Sezzadio e Gamalero. Rimane sospesa la circolazione sulla tratta Acqui Terme – Savona. Al momento la viabilità stradale tra Acqui e Savona rimane interrotta senza la possibilità di attivare il servizio bus che sarà organizzato in funzione dell’evoluzione delle disponibilità stradali. 

Ripristinata la velocità sulla linea Acqui Terme-Ovada-Genova, permane rallentamento precauzionale a 30 km/h nella sola tratta Ovada-Prasco con lievi allungamenti dei tempi di viaggio. I viaggiatori in partenza da Savona e diretti ad Alessandria e Acqui Terme sono autorizzati da Trenitalia ad utilizzare i treni via Genova con il biglietto in loro possesso senza maggiorazioni di prezzo.

Rallentamenti sulle linea Alessandria – Chivasso per allagamenti tra Fontanetto e Trino Vercellese.

Potenziato il personale Trenitalia dedicato all’assistenza alla clientela nelle stazioni di Genova Piazza Principe, Genova Brignole, Torino Porta Nuova, Milano Centrale, San Giuseppe, Acqui Terme, Savona, Fossano e Cuneo. Bus disponibili nelle principali località per eventuale servizio integrativo via strada.

Prima di mettersi in viaggio le Ferrovie consigliano di contattare il Call Center gratuito 89 20 21, consultare la sezione infomobilità e il sito web viaggiatreno.it o seguire i canali social del Gruppo FS Italiane: twitter @fsnews_it; @lefrecce. È possibile ricevere informazioni in tempo reale sul proprio treno e sulla circolazione ferrovia registrandosi al servizio smart caring tramite app Trenitalia.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Scomparsi da 5 giorni,
il ritorno a casa

02 Dicembre 2019 ore 23:17
Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
La storia

Tabaccaio aggredito reagisce
col bastone: denunciato

06 Dicembre 2019 ore 11:19
.