Venerdì 15 Novembre 2019

Molare - Tagliolo

Se il cellulare rimane muto

Anche aree dell'Ovadese hanno inviato segnalazioni per la campagna dell'Uncem

Olbicella

Il centro abitato di Olbicella

OVADA - Olbicella e San Luca a Molare, Villaggio Primavera e la Gambini a Tagliolo, il quartiere Peep a Montaldeo. Ci sino anche zone dell’Ovadese nelle 1.450 segnalazioni di impossibilità a utilizzare il cellulare trasmesse da Uncem, l’associazione che perora la causa dei piccoli comuni, all’autorità per le comunicazioni. Un problema che riguarda, a macchia di leopardo, tutto il territorio italiano. Un aspetto con il quale i residenti devono fare i conti, oltre ai disagi tipici di aree lontane dal concentrico. “Abbiamo avuto un’alta adesione a questa campagna promossa da Uncem – spiega il Presidente nazionale, Marco Bussone – che vuole puntare a risolvere un problema che ormai riscontriamo da due decenni. E del quale abbiamo parlato con i vertici delle Compagnie di telefonia mobile, riscontrando positivo impegno e apertura. Un confronto che apprezzo molto. Eppure, oggi nelle aree montane e interne del Paese, telefonare è sempre più difficile”. Ad Olbicella, alle carenze di copertura mobile si aggiungono anche le tante difficoltà con le linee fisse.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
.