Sabato 30 Maggio 2020

Ovada

Più treni? Pendolari perplessi

Si discute della promessa di Toti e Cirio al termine del vertice tra Liguria e Piemonte. "Ma di cosa stiamo parlando?"

Pendolari stazione Ovada

I pendolari all'uscita della stazione centrale

OVADA - Sorpresa e perplessità. Così i pendolari che utilizzano ogni giorno i treni sull'Acqui – Genova hanno accolto la promessa di potenziamento della linea spesa dai Governatori di Liguria e Piemonte, rispettivamente Giovanni Toti e Alberto Cirio, al termine del vertice di lunedì scorso. Il Piemonte ha promesso di mantenere operativa la linea di bus Ormea-Pieve di Teco-Imperia tutto l’anno, anche oltre il periodo scolastico, e in cambio la Liguria si è detta disponibile a inserire altre tre coppie di treni sulla linea di valico. «Ben venga il potenziamento ma mi viene da sorridere dato che nessuno parla dei tempi in cui verrà attuato – dice Alessandra Rapetti, del comitato Difesa trasporti -. Noi ci saremmo accontentati anche di una sola coppia di treni, purché ci fosse concessa subito per colmare i buchi orari provocati dal “cadenzato” introdotto 4 anni fa». In più di una riunione e tavolo tecnico, alle richieste degli utenti si è risposto parlando di carenza di risorse anche per una sola coppia di treni. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
.