Lunedì 19 Agosto 2019

Ovada

Cambio della guardia per il Consorzio Servizi Sociali

In pensione lo storico direttore Emilio Delucchi. Soluzione interna per la successione con Gianni Zillante

Ok ai pasti a domicilio per chi è in difficoltà

Il direttore del Consorzio, Emilio Delucchi

OVADA - Si concretizzerà a settembre il passaggio di consegne alla guida del Consorzio Servizi Sociali dell'Ovadese tra Emilio Delucchi, direttore dell'ente dal momento della creazione che andrà in pensione, a Gianni Zillante, vincitore del concorso espletato negli scorsi mesi, da più di dieci anni responsabile dei servizi dell’area amministrativa e finanziaria del Consorzio stesso. «Credo – spiega lo stesso Delucchi – sia stato fatto un buon lavoro. In questi anni abbiamo realizzato interventi importanti nel campo dell'assistenza alla disabilità e del sostegno ai bambini con problemi di disagio. Nello stesso periodo è stata molto potenzia l'assistenza domiciliare. Lascio un ente molto solido dal punto di vista dei conti che ha saputo esprimere una forte visione nel campo delle politiche sociali e si è segnalato per la capacità progettuale innovativa». Dall'ultimo bilancio di previsione approvato per l'anno in corso si evidenziano 3.100 interventi di servizio sociale professionale; di questi 578 sono stati rivolti ai minori, 599 a favore di anziani non autosufficienti, 301 a favore di adulti disabili. La fetta più grossa, poco più di 1.300, rivolti a cittadini in età adulta che vivono problemi di diversi tipo. Il successore ha 46 anni, una laurea in Giurisprudenza e un diploma di specializzazione per le professioni legali. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.