Domenica 18 Agosto 2019

Lerma

Lerma: weekend di sfide al Trofeo Mobili Marchelli

Il prologo dell'evento si svolgerà domani sera, giovedì 18 luglio, con alcuni team locali che andranno ad aprire le danze. Poi, a partire da venerdì sera, sarà la volta dei “big”

Torneo Lerma

LERMA - Sono 28 in totale le squadre iscritte alla 34^ edizione del “Torneo di Lerma – Trofeo Mobili Marchelli”, in programma nel weekend presso il campo delle piscine del paese. Sarà una tre giorni ricca di alzate, battute e schiacciate, senza dimenticare le numerose iniziative collaterali. Il prologo dell'evento si svolgerà domani sera, giovedì 18 luglio, con alcuni team locali che andranno ad aprire le danze. Poi, a partire da venerdì sera, sarà la volta dei “big”. Nove partite al venerdì sera e tutta la giornata di sabato per arrivare alla fase calda della manifestazione che si concluderà domenica, con la finale prevista a partire dalle ore 18.00. Nel borsino dei favoriti troviamo i campioni in carica del team Italtende Genova, che vanno a caccia del tris. I liguri si presentano con qualche novità in organico (Omar Biglino e Matteo Pistolesi del Mondovì di A2 ed il novese Matteo Scarrone, compagno di squadra di capitan Andrea Bettucchi nel Novi Pallavolo di B) e con la stessa voglia di sempre. A contendere lo scettro messo in palio dai campioni in carica sarà la testa di serie numero 2, ossia i genovesi di Mastro Team, che si presentano sotto rete con un organico rodato. Gli uomini sono tutti tesserati con il Cus Genova di B, mentre fra le donne spicca la presenza di Giulia Kotlar, promossa in A1 con il Volley Perugia.

E poi riecco i novesi di Stefano Moro, campioni per tre edizioni consecutive – dal 2014 al 2016 con indosso i colori della “Locanda di San Martino” –, quest’anno testa di serie n. 3. In campo con loro troveremo Gabriele Belzer (Novi, B), per tanti anni avversario in finale, di Alice Martini (Acqui, B1) e di Davide Bernabè (quest’anno tornato a giocare a Roma, nel Monterotondo di serie C). Entrano di diritto nel ristretto gruppo dei candidati alla vittoria finale anche la Mga Partizan Degrado di Bologna, dove si segnala la presenza di Andrea Cordano (Alessano, A2) e di tre ragazze, Alessandra Dall’Ara (palleggiatrice), Simona Fano (centrale) e Federica Cane (schiacciatrice), del Parella Torino di B1, e Ciao Papi del novese Matteo Repetto (Parella Torino, B promosso in serie A2), che potrà contare sull'esperienza di Flavio Amouah (Cuneo, A2). Fra i partecipanti troviamo anche Ivan Zanettin (Ortona, A2) e Roneda Vokshi (Cus Torino, A2), che vanno ad impreziosire la rosa degli occimianesi di H Pellate, formazione molto competitiva negli ultimi anni.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.